Emergenza Trasporto Merci

Le aziende italiane hanno avuto enormi difficoltà nel normale traffico di merci, in particolare con l’Europa orientale e i Balcani. Nell’ultima settimana centinaia di azienda hanno riscontrato enormi problemi ai confini, a causa delle difficoltà riscontrate soprattutto nei valichi di frontiera di Austria e Slovenia e nelle conseguenti difficoltà di trasporto nell’intera regione.

La mappa offre un aggiornamento in diretta dei principali punti di frontiera all'interno dell'UE, con un sistema di segnalazione del traffico merci.

Si informa che è stata creata una mail dedicata (emergenza.merci@confindustria.eu) per ricevere segnalazioni dal Sistema esclusivamente in tema di misure restrittive per la circolazione delle merci e problemi ai confini (intra/extra UE). In tal modo sarà possibile coordinare il lavoro e prestare un'assistenza ancor più tempestiva alle aziende, anche attraverso i nostri canali con le Istituzioni europee.

Di seguito trovate i dettagli sul traffico merci in
Austria - Slovenia

 

Austria

Il Governo austriaco ha varato ulteriori misure restrittive dal 19 marzo prevedendo un periodo di quarantena domiciliare per tutte le persone che rientrano in Austria da Paesi europei classificati a rischio.

Persone. Lorem ipsum

Merci. Lorem ipsum Coronavirus quali Italia, Svizzera, Spagna, Francia, Gran Bretagna, Olanda, San Marino, Russia, Ucraina e Vaticano. Le persone provenienti dall’Italia che hanno la residenza principale o secondaria o la dimora abituale in Austria, vengono equiparati ai cittadini austriaci e quindi possono liberamente rientrare in Austria dall'Italia a condizione che accettino di sottoporsi ad una quarantena di 14 giorni. I viaggiatori che intendono solo attraversare l'Austria (ad esempio chi intende raggiungere Monaco di Baviera dall'Alto Adige) potranno farlo anche in assenza del suddetto certificato medico, a condizione che il transito attraverso il territorio austriaco avvenga senza soste. I controlli presso le frontiere del Paese rimangono in atto fino al prossimo 3 aprile I frontalieri e il personale diplomatico sono esenti dalle suddette restrizioni. E’ stata decretata la sospensione completa del traffico di frontiera presso 47 valichi confinari "minori" su un totale di 56 di frontiera con l’Italia. Per indicazioni sui valichi chiusi, consultare la sezione Mobilità di questa Scheda. Le persone provenienti dall’Italia via terra possono entrare nel Paese a condizione che siano in possesso di un certificato medico (che non sia stato emesso oltre i quattro giorni precedenti) che attesti la negatività al test del Coronavirus. Esente da restrizioni è anche il traffico delle merci su rotaia e su strada. I relativi conducenti potranno essere sottoposti a controlli sanitari (in particolare, controllo della temperatura corporea). Il traffico aereo con l’Italia è sospeso mentre ai treni passeggeri è consentito solo il transito attraverso l'Austria senza effettuare fermate.

Slovenia

Lorem ipsum

Condividi

Commenti

Nessun commento.

Aggiungi un nuovo commento

Login o Registrati per aggiungere un commento.